• White Instagram Icon
  • White YouTube Icon
7.png
TT_logo_RGB.png

TULLY è LA TUA NUOVA EROINA! SCOPRI LE SUE STORIE, ASCOLTA I SUOI CONSIGLI

E CONDIVIDI LE PUNTATE CON L'HASHTAG

#TULLYTALKS  

 

 

02.11.2021

È INIZIATO IL CONTO ALLA ROVESCIA PER L'USCITA DEL PRIMO CORTOMETRAGGIO, MA...

...DOV'ERAVAMO RIMASTI? GUARDA DI NUOVO GLI EPISODI DELLA PRIMA STAGIONE!

saetta.png
 

PROGETTO

Raggiungere l’uguaglianza di genere e l’empowerment di tutte le donne e le ragazze è la nuova frontiera dei diritti umani del nostro secolo, ed è necessario agire insieme per sostenere i diritti e il potenziale di ogni ragazza e di ogni donna. Il progetto Tully Talks nasce come una mini web serie animata di 6 puntate da tre minuti e mezzo circa ciascuna - indirizzata ai giovani tra i 11 e i 15 anni - cui seguono due cortometraggi da un quarto d'ora ciascuna, il primo lanciato nel novembre 2021 e il secondo in attesa per l'estate 2022.

Tully Talks ha un duplice obiettivo: da un lato educare sui temi dell'empowerment femminile e dell'uguaglianza di genere per generazioni future consapevoli e attive, e dall'altro aiutare le ragazze più giovani a migliorare la propria autostima e a capire come affrontare particolari situazioni che possono ritrovarsi ad affrontare. 

5.png
 

UGUAGLIANZA DI GENERE

Il cartello che indossa il signore della foto qui accanto dice: "Manifesto per mia nipote di 3 anni". Per cosa si batte questo nonno? Cosa si intende per uguaglianza di genere ed empowerment femminile? Qual è la situazione in Italia ma, soprattutto, qual è la situazione tra gli adolescenti?

 

Iniziamo con due semplici definizioni! Uguaglianza di genere significa reali possibilità per le ragazze di diventare tutto ciò che desiderano e poter fare le proprie scelte, libere, sicure e informate. La nozione di empowerment implica il senso di “presa di potere”, intesa come capacità della singola donna, come individuo, e delle donne collettivamente, di determinare un cambiamento personale e sociale, politico e istituzionale correlato.

 

Sono entrambi essenziali per i diritti umani, per la salute, per lo sviluppo sostenibile e per il tessuto delle società nel suo complesso.

...e per il futuro delle nostre figlie!